09 Marzo 2023 alle ore 12:51 di Andrea Barsanti

Il lungometraggio dura 30 minuti ed è interamente girato a Pantelleria, il luogo con la più alta densità di Panda al mondo. Un omaggio anche ai lavoratori dello stabilimento di Pomigliano d’Arco

Un omaggio ai dipendenti dello stabilimento Giambattista Vico di Pomigliano d’Arco, luogo di produzione dell’intramontabile Panda, uno dei simboli più famosi del Made in Italy nel mondo: lo ha fatto Fiat con il docufilm “Pandelleria”, un lungometraggio girato a Pantelleria non a caso. L’isola siciliana, infatti, non è soltanto una delle più famose per le sue bellezze naturalistiche, ma è anche il luogo con la più alta densità di Panda nel mondo.

I dipendenti dello stabilimento di Pomigliano d’Arco, “artigiani” di un modello che, insieme all’iconica 500, ha contribuito a rendere famosa Fiat in tutto il mondo, sono gli “ispiratori” di un filmato di 30 minuti che mostra 14 abitanti di Pantelleria intenti a raccontare il loro amore per le tre generazioni di Panda. Tra loro una guida spirituale, un apicoltore, un agricoltore, un meccanico, un prete, un musicista, tutti accomunati dall’amore per l’isola e per l’iconica city car prodotta a Pomigliano d’Arco, che li aiuta nelle loro attività quotidiane grazie alla

sua versatilità e funzionalità. Le loro storie sono un esempio emblematico del “popolo di Panda”, che ha scelto e amato questo veicolo per la sua semplicità e accessibilità.

Il docufilm è stato ideato dalle agenzie di Publicis Groupe, Leo Burnett e Publicis Sapient, e prodotto da Twister Film con la regia del celebre documentarista Giovanni Troilo, già firma dietro “Power of Rome” e “Vesuvio o: come hanno imparato a vivere in mezzo ai vulcani”. Un progetto ambientato al centro del Mediterraneo, dove Panda di tutte le età, configurazioni e colori sfrecciano per l’isola mostrandone bellezze e colori.

“Dopo 43 anni, Fiat Panda è la city-car leader in Europa e il veicolo più venduto in Italia, dove detiene un brillante 8% di quota sul mercato complessivo, contribuendo in modo significativo alla performance di Stellantis nel paese – ha detto Olivier Francois, ceo Fiat e Stellantis Global CMO – Per celebrare questo autentico simbolo della manifattura Made in Italy e per ringraziare le maestranze dell’incredibile sito produttivo di Pomigliano d’Arco, abbiamo realizzato il docufilm. Un’anteprima completa è stata condivisa con tutti i lavoratori in segno di gratitudine: hanno messo una quantità incredibile di passione e professionalità nel loro lavoro per fare in modo che il successo di Panda non finisca mai. Panda infatti rappresenta l’auto italiana e continuerà ad esserlo anche nei prossimi anni.”

Lo stabilimento di Pomigliano d’Arco, alle porte di Napoli, è uno dei siti produttivi più avanzati del gruppo. Inaugurato nel 1972, dal 2011 assembla la Fiat Panda. Il complesso industriale, diventato un simbolo del Made in Italy, ha vinto numerosi premi internazionali ed è impegnato nella sfida di ridurre l’impatto ambientale della produzione attraverso continui miglioramenti, tra cui il consumo responsabile di energia e acqua, la qualità dell’aria e la gestione dei rifiuti.

Fonte: La Stampa
#Leo Burnett #Pandelleria #Panda #Twister